Trova Komet Partner
4 Aprile 2022

L’esperto di Endodonzia risponde: video dell’incontro da remoto del 1 aprile 2022

Esperto Risponde

Qui di seguito è disponibile la registrazione del 1 aprile 2022 del servizio gratuito “L’esperto di endodonzia risponde“:

Ecco alcune domande espresse dai partecipanti durante l’incontro da remoto con il Dr. Fava:

1) Quale radiografico 3D consiglia per le diagnosi e i controlli in endodonzia? Vorrei evitare i problemi che attualmente riscontro in endodonzia con un apparecchio della Sirona che utilizza il software Sidexis del 2015, infatti le immagini che vedo su internet e quelle che vengono fatte nel mio studio sono molto diverse e adesso volevo risolvere il problema cercando di non sbagliare scelta.

2) Incontro difficoltà nello scouting, quando approccio in particolare un pluriradicolato: dopo aver aperto la camera pulpare incontro difficoltà nello scouting dei canali. In genere approccio in questo modo: tendenzialmente amo sempre ottenere un glide path con uno strumento manuale, piccolo di dimensioni 10 più spesso oppure un 8, perché strumenti più grandi spesso non riesco ad inserirli. Qualche volta mi è capitato, in particolare con l’8 manuale, che si spuntasse: ecco ha qualche consiglio da darmi?

3) L’Opener a che velocità va utilizzato?

4) Come e quando sono utili i file manuali di piccolo diametro in punta?

5) Come posso superare le difficoltà che incontro quando sto lavorando con dei file manuali, ad esempio un 8, e cerco di inserire l’ago dell’irrigante? Infatti, in quei casi esce fuori l’ipoclorito e non lo riesco a fare ad arrivare in profondità, a meno di non svasare coronalmente.

6) Di solito utilizzo i file Reciproc con l’EndoPilot, misura 12 e mezzo con 0,4 di conicità: come li vedi? Ultimamente, per esempio, comincio a preferirlo un po’ rispetto al mio scouting manuale, cioè non spingendolo fino alla lunghezza di lavoro perché ho sempre il terrore in quanto si tratta appunto di uno strumento che misura 12 e mezzo in punta, quindi abbastanza sottile e ho paura che si rompa.

7) Ho notato che una volta arrivati a lunghezza di lavoro con un 8 o con un 10 manuale di solito problemi non ne incontro; il momento dirimente è proprio arrivare alla lunghezza di lavoro con lo strumento 8; a differenza di quello che mi è stato insegnato, noto lo stesso che le interferenze sono quasi tutte coronali e sento che non scende se sento che poco a poco si impegna, allora torno indietro e passo ad uno strumento più piccolo: sei d’accordo?

8) Un’altra difficoltà l’ho incontrata nei canali distali dei sesti inferiori, li vedo sempre molto larghi in senso vestibolo/linguale e arrivo in apice con lo strumento manuale di misura 8, cosa ne pensi?

9) Se senti con il localizzatore apicale il beep, accetti compromessi nel lavorare un po’ più corto con la sequenza di file meccanici?

10) Dopo il 10 passi a questo strumento?

11) Nei denti con  grosse lesioni periapicali, magari se i denti sono di ragazzi giovani quindi con canali abbastanza larghi, incontri difficoltà nel controllo apicale, cioè a tenere asciutto? Perché mi è capitato qualche volta con i denti con grosse lesioni, di incontrare un po’ di difficoltà nel far sì che i coni escano perfettamente asciutti in punta.

12) Applichi con un file l’idrossido di calcio?

13)  Ci sono dei parametri, in base a dove si vede che arriva la microfrattura quando apri la camera pulpare, per decidere se tenere o estrarre un dente che soffre di pulpite o addirittura va in necrosi per micro frattura, soprattutto sui settimi dalla parte distale? Ultimamente ho degli esiti abbastanza distanti l’uno dall’altro e vorrei capire il perché.

 

Le tecnologie e  le procedure cliniche legate all’endodonzia sono in continua evoluzione e permettono agli odontoiatri di trattare con successo tutti i i casi endodontici, anche quelli più complessi. Qui sotto è possibile scaricare il PDF con 50 risposte del Dr. Alessandro Fava alle domande più frequenti.

Per potersi iscrivere alle sessioni gratuite da remoto con il Dr. Fava (video conferenza zoom) basta chiedere al rivenditore Komet più comodo oppure è possibile mandare una mail di richiesta a info@komet.it

Possono accedere a questo servizio gratuito tutti gli odontoiatri italiani, indipendentemente dalla strumentazione/sistematica endodontica adottata, quindi non è un servizio a supporto solamente della strumentazione Komet, infatti si tratta di un servizio aperto a tutti.

CV sintetico del Dr. Alessandro Fava
Si laurea con lode e menzione d’onore in Odontoiatria e protesi dentaria presso l’Università di Parma nel 2001.
Ha frequentato i corsi dei più affermati specialisti italiani ed internazionali nel campo dell’endodonzia.
Socio attivo AIE (Accademia Italiana di Endodonzia) dal 2016.
Relatore a congressi e corsi nazionali e ai moduli Continuing Education Base ed Avanzato AIE dal 2018.
Svolge la libera professione di endodonzista nello studio del Dr. Marco Veneziani e in altri studi nelle province di Mantova e Parma.

FAQ riguardanti il servizio gratuito L’ESPERTO ENDO RISPONDE:

Posso condividere le radiografie dei miei pazienti per discuterle con il Dr. Fava?
Si, potrai confrontarti con il Dr. Fava su 1 o 2 casi clinici, che stai trattando o che hai già trattato, per chiedere un suo parere.
Potrai condividere lo schermo del tuo computer/tablet/smartphone per mostrare al Dr.Fava, e a tutti i partecipanti, le RX e/o le foto del tuo caso clinico

E’ un servizio gratuito?
Si

Si tratta di un webinar?
No, in quanto il Dr. Fava non esporrà argomenti preparati prima dell’incontro, ma risponderà unicamente alle domande dei partecipanti (saranno ammessi solo odontoiatri), in pratica si tratta di una sessione interattiva di domande e risposte, secondo il format Ask Me Anything (AMA).

Come faccio per prenotarmi?
Contatta il concessionario più vicino o scrivi a info@komet.it e ti verrà comunicata appena possibile la prima data disponibile

Posso richiedere questo servizio, anche se utilizzo una sistematica endodontica diversa da Komet?
Si certamente, il servizio è disponibile per tutti gli odontoiatri italiani

Posso usarlo anche se non sono cliente Komet né di endodonzia né di strumenti rotanti o altro?
Si, è un servizio aperto a tutti gli odontoiatri italiani

In che giorno e ora?
Di solito il venerdì al mattino presto

Quanto dura la video conferenza?
45 minuti circa

Quanti partecipanti sono invitati ogni volta?
Circa 6, in modo che ciascuno abbia il tempo necessario per interagire con il Dr. Fava

Il Dr. Fava è un endodontista specialista?
Si, il Dr. Alessandro Fava è un clinico esperto di endodonzia, consulente del Dr. Marco Veneziani e socio attivo AIE (Accademia Italiana di Endodonzia)

Il video incontro verrà registrato?
Si, è verrà poi pubblicato in versione integrale sui canali di comunicazione di Komet e su tutti i media pubblici (compresi i social media).

I partecipanti appariranno o potranno essere ascoltati nelle pubblicazioni delle registrazioni?
Si, anche se i partecipanti avranno facoltà di non apparire in video, disabilitando via software la propria videocamera all’inizio della registrazione; la voce in ogni caso si sentirà nell’audio della registrazione e sarà quella di ogni singolo partecipante

Agli incontri saranno presenti solo odontoiatri?
Si, ai video incontri saranno presenti solo il Dr. Fava e gli odontoiatri che gli porgeranno le domande o gli proporranno degli argomenti da approfondire anche partendo da casi clinici. Nessun commerciale od esterno sarà ammesso agli incontri. Si tratta di un confronto di idee ed esperienze tra colleghi clinici

Posso usufruirne più di una volta?
Si, in base alla disponibilità dei posti.

  • DAILY ENDO_L'ESPERTO RISPONDE n.8

    DAILY ENDO_L'ESPERTO RISPONDE n.8

Condividi la notizia

Lascia un commento