#KometAcademyGPT

 

Il seguente servizio di Intelligenza Artificiale Generativa #KometAcademyGPT utilizza una piattaforma web basata su ChatGPT, una tecnologia sviluppata da OpenAI, quindi può commettere errori: verifica bene tutte le informazioni fornite dal servizio #KometAcademyGPT e consulta il documento sulle limitazioni di responsabilità e condizioni per l’utilizzo del presente sito web. Il data base da cui il servizio #KometAcademyGPT attinge per generare le risposte è costituito solo da fonti e documenti qualificati da Komet: in fondo alle risposte è possibile vedere le fonti e cliccando su di esse è possibile consultarle, con la sola esclusione di alcuni documenti protetti dal download.

Ti consigliamo di leggere qui sotto il VADEMECUM prima di utilizzare il servizio #KometAcademyGPT.

 

SERVIZIO DI INTELLIGENZA ARTIFICIALE GENERATIVA
#KOMETACADEMYGPT

DOMANDA COME AD UN CLINICO:
– Scrivi le domande sull’apposito campo come se le facessi a voce ad un clinico, proprio come faresti con una persona di fronte a te; per ottenere una risposta più completa e soddisfacente, nella domanda inserisci più dettagli e informazioni possibili

RIFORMULA LA DOMANDA:
– Se non ottieni una risposta soddisfacente, prova a riformulare la domanda usando altre parole e/o con maggiori dettagli

DIALOGA:
– Una volta ottenuta la prima risposta, puoi continuare a dialogare nella stessa “conversazione” per chiedere – con una nuova domanda – maggiori dettagli (per esempio su una parte della risposta ricevuta) o per approfondire altri aspetti non ancora citati nella risposta fornita dal servizio fino a quel momento: ChatGPT, infatti, continua a tenere conto del contesto delle domande precedenti, fino a quando non si comincia una nuova conversazione – vedi il punto successivo

NUOVA CONVERSAZIONE:
– Quando vuoi fare una domanda su un nuovo argomento (diverso e scollegato dal precedente), devi iniziare una nuova “conversazione”, cliccando in alto a destra sul cerchio con le due frecce curve “Start a New Conversation”
Quindi non avviare una nuova conversazione, scrivendo una domanda sotto una risposta precedente che non centra.

FONTI:
In fondo ad ogni risposta (tranne per alcune eccezioni), sono indicate le fonti che il servizio di Intelligenza Artificiale ha utilizzato per risponderti: sono tutte cliccabili in modo da portarti alla fonte stessa (per esempio articoli del sito kometacademy.it, video clinici sul canale YouTube di Komet Italia, documenti PDF con contenuti avvalorati da Komet).

NON BASTANO LE PAROLE CHIAVE:
– Non utilizzare il servizio come fosse un semplice motore di ricerca, quindi non limitarti a digitare poche parole (come ad esempio il nome di un prodotto, un protocollo clinico o di una patologia), ma conviene sempre scrivere domande compiute e particolareggiate come parlassi ad una persona. Quindi è preferibile non lesinare sul numero di parole quando formuli la domanda di senso compiuto (più la scrivi precisa e dettagliata, migliore sarà la qualità della risposta).