Trova Komet Partner
21 Novembre 2022

Caso clinico del Dr. Andrea Pittaluga: sagomatura con precurvatura del Procodile Q

Caso Clinico Dr Andrea Pittaluga 04

Ringraziamo il Dr. Andrea Pittaluga di Milano per il seguente caso clinico:

Si presenta alla mia attenzione il paziente riferendo la rottura di un vecchio restauro ed episodi di sintomatologia saltuaria in corrispondenza dell’elemento 4.6.

Caso Clinico Dr Andrea Pittaluga 01
Caso Clinico Dr Andrea Pittaluga 01

Dopo un attendo sondaggio perimetrale, al fine di scartare l’ipotesi di frattura radicolare, si procede con l’esame radiografico e al test di vitalità pulpare, risultato negativo.

Stabilita dunque la diagnosi di necrosi pulpare dovuta a una carie secondaria che ha provocato la separazione della precedente otturazione, si procede con l’isolamento e all’apertura camerale, rifinendo la stessa grazie all’ausilio di strumenti oscillanti.

L’anatomia camerale, di ampia dimensione, mostra una conformazione canalare molto “scolastica”, presentando due canali mesiali e uno distale.

Caso Clinico Dr Andrea Pittaluga 02
Caso Clinico Dr Andrea Pittaluga 02

Durante la manovra di scouting della radice distale, eseguita con un K file 08, data la mancata ripetibilità della lunghezza di lavoro (incongruenza di circa un millimetro) mi sorge il dubbio della presenza di un deep split, confermata in seguito.

La radice mesiale invece presenta una discreta curvatura nel suo terzo apicale e i due canali risultano confluenti a circa 2mm dall’apice.

Le procedure di sagomatura viene portata a termine in pochi passaggi grazie al motore EndoPilot che permette l’utilizzo di un performante movimento reciprocante (ReFlex) e una strumentazione rapida e rispettosa del terzo apicale grazie al sistema di rilevazione incorporato.

Data la curvatura mesiale e la necessità di precurvare gli strumenti meccanici per ingaggiare la biforcazione distale sono stati scelti i Procodile Q (martensitici).

Caso Clinico Dr Andrea Pittaluga 03
Caso Clinico Dr Andrea Pittaluga 03

Dopo aver sondato gli apici con un unico strumento (Procodile Q 20/06) passo alla loro rifinitura con il Procodile Q 25/06. Quindi mi dedico alla biforcazione apicale della radice distale, in un primo tempo con strumenti manuali per individuarne più precisamente la posizione, poi meccanicamente, posizionando lo strumento martensitico precurvato manualmente nel canale per poi collegarlo al motore per sagomare gli ultimi millimetri.

I diversi passaggi di sagomatura sono stati alternati da abbondanti lavaggi con ipoclorito di sodio al 5,25%. Prima di passare alla fase di otturazione l’irrigante è stato attivato con punte oscillanti al fine di galvanizzarne l’azione e sostituito con EDTA al 18% ugualmente attivato per eliminare eventuali detriti residui.

Data l’impossibilità del posizionamento di un secondo cono di guttaperca nella radice distale la tecnica di otturazione scelta è stata quella di condensazione verticale a caldo al fine di sfruttare la pressione idraulica della tecnica per il riempimento della biforcazione.

Trattandosi di un paziente riferito la cavita è stata riempita in modo provvisorio con un pallet di cotone cameralmente e con “Telio” coronalmente (radiotrasparente).

Caso Clinico Dr Andrea Pittaluga 04
Caso Clinico Dr Andrea Pittaluga 04

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  • Caso Clinico Dr Andrea Pittaluga 01

    Caso Clinico Dr Andrea Pittaluga 01

  • Caso Clinico Dr Andrea Pittaluga 02

    Caso Clinico Dr Andrea Pittaluga 02

  • Caso Clinico Dr Andrea Pittaluga 03

    Caso Clinico Dr Andrea Pittaluga 03

  • Caso Clinico Dr Andrea Pittaluga 04

    Caso Clinico Dr Andrea Pittaluga 04

Condividi la notizia

Lascia un commento

NEWSLETTER ISCRIVITI Ottieni il libro
Endo e Resto
Ottieni il libro
Taglio & Forma
Casi Clinici

Come ottimizzare tempi e frese nella restaurativa diretta e indiretta – video integrale della relazione del Dr. Luca Tacchini al Convegno di Verona del 17 gennaio 2024

BioSeal, il cemento bioceramico per otturazioni canalari efficaci e durature

Trattamento endodontico di un ottavo superiore con quattro radici e quattro canali

Restauri indiretti: preparazione e cementazione – video integrale della relazione del Dr. Sandro Pradella al Convegno di Verona del 21 ottobre 2023

Caso clinico del Dr. Daniele Natalini: sagomatura del secondo premolare inferiore sinistro a seguito di carie marginale sotto vecchio restauro in composito

Tecniche adesive in restaurativa – video integrale della relazione del Dr. Sandro Pradella al Convegno di Verona del 21 ottobre 2023 della Komet Academy

Ritrattamento canalare dell’elemento 16 e ricopertura cuspidale con overlay in composito

Caso clinico del Dr. Matteo Papaleoni: comparazione diretto vs indiretto in elementi con Sindrome del Dente Incrinato

L’esperto “sonico” risponde: video Dr. Ruga del 21 giugno 2023

L’esperto “sonico” risponde: video Dr. Ruga del 24 maggio 2023

L’esperto “sonico” risponde: video Dr. Ruga del 22 marzo 2023

Caso clinico del Dr. Andrea Pittaluga: sagomatura a seguito di necrosi traumatica di un incisivo

L’esperto “sonico” risponde: video Dr. Ruga del 22 febbraio 2023

L’esperto “sonico” risponde: video Dr. Ruga del 1 febbraio 2023

Odontoiatria digitale: nuovi materiali e il loro corretto impiego clinico: video integrale della relazione del Claudio de Vito al Congresso 2021

Strumenti sonici, soluzioni innovative per l’operatività clinica: video integrale della relazione del Dr. Emanuele Ruga al Congresso 2021

Strumenti sonici: soluzioni innovative per l’operatività clinica – video integrale della relazione del Dr. Claudio de Vito al Congresso 2022 della Komet Academy

Restaurativa e confine dento-parodontale: video integrale della relazione del Dr. Sandro Pradella al Congresso 2022 della Komet Academy

Caso clinico del Dr. Andrea Pittaluga: sagomatura con precurvatura del Procodile Q

Strumenti sonici: video integrale della relazione del Dr. Emanuele Ruga al Congresso 2022 della Komet Academy