Trova Komet Partner
23 Marzo 2022

L’esperto di Endodonzia risponde: video dell’incontro da remoto del 4 marzo 2022

Copertina Esperto Risponde

Qui di seguito è disponibile la registrazione del 4 marzo 2022 del servizio gratuito “L’esperto di endodonzia risponde“:

Ecco l’elenco cliccabile delle domande espresse dai partecipanti durante l’incontro da remoto con il Dr. Fava:

00:40 In merito ai file in NiTi, qual è la misura giusta per essere sicuri di sagomare bene il terzo apicale? Può bastare uno strumento di dimensione 30 o 35?

02:39 E’ meglio affidarsi sempre alla misura del gauging apicale?

04:18 Come irriganti vanno bene ipoclorito e edta?

07:35 Come ci si deve regolare con la chiusura del canale terminata la sagomatura?

11:36 E’ corretto con lo strumento di sagomatura andare oltre apice anche di 1 mm per essere sicuri di pulire bene?

13:40 Per l’otturazione, vanno bene i cementi bioceramici con condensazione a freddo? Anche se nelle radiografie dopo la fase di compattazione l’ultimo millimetro del canale sembra che non sia riempito?

18:52 Quanto tempo va impiegato a trovare il gauging apicale in un canale molto calcificato? Come ci si comporta quando nemmeno uno strumento manuale di dimensione 06 o 08 riesce a fare il gauging apicale? Quanto va forzato lo strumento negli ultimi millimetri prima di arrivare all’apice?

21:35 Quando si utilizza il cemento biocercamico, il canale va asciugato? Perché ho letto che alcuni consigliano di tenerlo leggermente umido.

27:42 Il file Procodile può essere usato con movimento reciprocante oltre al movimento intelligente Reflex dell’EndoPilot?

27:55 Come funziona il movimento intelligente ReFlex?

28:10 Il movimento intelligente Reflex dell’EndoPilot fa capire all’odontoiatra quando il file reciprocante sta lavorando male?

31:09 Il Procodile misura 20 conicità 06 è lo strumento principe per fare meno fatica ad arrivare all’apice?

33:47 Il file rotativo F6 skytaper, grazie alla sua capacità di taglio, permette di ridurre il numero strumenti necessari per effettuare correttamente la sagomatura del canale?

42:47 Il rilevatore apicale come va applicato per misurare la lunghezza di lavoro?

Il movimento Reflex, abbinato al file Procodile, migliora la predicibilità dei trattamenti Endodontici?

Domande espresse su YouTube:

Domanda: Salve dr Fava, la ringrazio per le informazioni. Riguardo la lunghezza di lavoro uso da anni il root zx morita vecchio modello. Mi fermo quando la scritta Apex lampeggia cioe’ a 0…ho letto che questa misura indica il forame apicale mentre dovremmo fermarci alla costrizione apicale… Ho letto che per fare questo e’ sufficiente togliere 0,5 mm della misura presa all’Apex… E’ corretto o come si comporta?? Uguale nei vitale e neu necrotici?? Grazie

Risposta del Dr. Fava:
Salve, ho usato root zx per circa 15 anni e ho sempre preso come riferimento Apex cioè lo zero, poi in base alla tecnica di otturazione deciderò come regolare il mio cono, ma la mia preparazione meccanica finisce sempre a quel livello, a maggior ragione per denti con lesione e/o ritrattamenti. Anche perché la costrizione non è sempre a 0,5, la variabilità anatomica nel delta apicale è spiccata, per cui ho sempre fatto questa scelta. Un caro saluto Alessandro

Domanda: Mi capita di detergere in prima seduta i canali con una certa lunghezza… Quando vado a riconfermare lw lunghezza in seconda seduta mi capita di avere delle lunghezze che alle volte non corrispondono perfettamente a quelle della prima seduta, cioe’ con variazione in piu’ o in meno… Non capisco il perché.. Forse ho un root pazzo? 🙂
Risposta del Dr. Fava:
No, non è pazzo, le prime misure spesso non sono quelle definitive (la presenza di tessuto pulpare residuo, essudato o semplicemente l’eliminazione delle interferenze coronali possono influire modificando la lunghezza): va controllata e ricontrollato maniacalmente per arrivare alla misura definitiva a cui rifinire l’apice e portare la nostra otturazione e il tutto si traduce in successo e poco o nullo dolore postoperatorio. Altro suggerimento: se riesci completa le tue sedute endo in una sola seduta, il paziente sarà più contento, tu perdi meno tempo e ottimizzi il tutto (appuntamenti, costi e guadagni)😉
Vedi tutte le puntate dell’Esperto Endo risponde sulla Playlist:
https://www.youtube.com/watch?v=-Mcut1LvUOY&list=PLoowv-0rrFqBPbujfjn-UUsFhZB95abvr
Come iscriversi al servizio “L’ESPERTO RISPONDE”:

Le tecnologie e  le procedure cliniche legate all’endodonzia sono in continua evoluzione e permettono agli odontoiatri di trattare con successo tutti i i casi endodontici, anche quelli più complessi. Qui sotto è possibile scaricare il PDF con 50 risposte del Dr. Alessandro Fava alle domande più frequenti.

Per potersi iscrivere alle sessioni gratuite da remoto con il Dr. Fava (video conferenza zoom) basta chiedere al rivenditore Komet più comodo oppure è possibile mandare una mail di richiesta a info@komet.it

Possono accedere a questo servizio gratuito tutti gli odontoiatri italiani, indipendentemente dalla strumentazione/sistematica endodontica adottata, quindi non è un servizio a supporto solamente della strumentazione Komet, infatti si tratta di un servizio aperto a tutti.

CV sintetico del Dr. Alessandro Fava
Si laurea con lode e menzione d’onore in Odontoiatria e protesi dentaria presso l’Università di Parma nel 2001.
Ha frequentato i corsi dei più affermati specialisti italiani ed internazionali nel campo dell’endodonzia.
Socio attivo AIE (Accademia Italiana di Endodonzia) dal 2016.
Relatore a congressi e corsi nazionali e ai moduli Continuing Education Base ed Avanzato AIE dal 2018.
Svolge la libera professione di endodonzista nello studio del Dr. Marco Veneziani e in altri studi nelle province di Mantova e Parma.

FAQ riguardanti il servizio gratuito L’ESPERTO ENDO RISPONDE:

Posso condividere le radiografie dei miei pazienti per discuterle con il Dr. Fava?
Si, potrai confrontarti con il Dr. Fava su 1 o 2 casi clinici, che stai trattando o che hai già trattato, per chiedere un suo parere.
Potrai condividere lo schermo del tuo computer/tablet/smartphone per mostrare al Dr.Fava, e a tutti i partecipanti, le RX e/o le foto del tuo caso clinico

E’ un servizio gratuito?
Si

Si tratta di un webinar?
No, in quanto il Dr. Fava non esporrà argomenti preparati prima dell’incontro, ma risponderà unicamente alle domande dei partecipanti (saranno ammessi solo odontoiatri), in pratica si tratta di una sessione interattiva di domande e risposte, secondo il format Ask Me Anything (AMA).

Come faccio per prenotarmi?
Contatta il concessionario più vicino o scrivi a info@komet.it e ti verrà comunicata appena possibile la prima data disponibile

Posso richiedere questo servizio, anche se utilizzo una sistematica endodontica diversa da Komet?
Si certamente, il servizio è disponibile per tutti gli odontoiatri italiani

Posso usarlo anche se non sono cliente Komet né di endodonzia né di strumenti rotanti o altro?
Si, è un servizio aperto a tutti gli odontoiatri italiani

In che giorno e ora?
Di solito il venerdì al mattino presto

Quanto dura la video conferenza?
45 minuti circa

Quanti partecipanti sono invitati ogni volta?
Circa 6, in modo che ciascuno abbia il tempo necessario per interagire con il Dr. Fava

Il Dr. Fava è un endodontista specialista?
Si, il Dr. Alessandro Fava è un clinico esperto di endodonzia, consulente del Dr. Marco Veneziani e socio attivo AIE (Accademia Italiana di Endodonzia)

Il video incontro verrà registrato?
Si, è verrà poi pubblicato in versione integrale sui canali di comunicazione di Komet e su tutti i media pubblici (compresi i social media).

I partecipanti appariranno o potranno essere ascoltati nelle pubblicazioni delle registrazioni?
Si, anche se i partecipanti avranno facoltà di non apparire in video, disabilitando via software la propria videocamera all’inizio della registrazione; la voce in ogni caso si sentirà nell’audio della registrazione e sarà quella di ogni singolo partecipante

Agli incontri saranno presenti solo odontoiatri?
Si, ai video incontri saranno presenti solo il Dr. Fava e gli odontoiatri che gli porgeranno le domande o gli proporranno degli argomenti da approfondire anche partendo da casi clinici. Nessun commerciale od esterno sarà ammesso agli incontri. Si tratta di un confronto di idee ed esperienze tra colleghi clinici

Posso usufruirne più di una volta?
Si, in base alla disponibilità dei posti.

  • DAILY ENDO_L'ESPERTO RISPONDE n.8

    DAILY ENDO_L'ESPERTO RISPONDE n.8

Condividi la notizia

Lascia un commento



NEWSLETTER ISCRIVITI Ottieni il libro
Endo e Resto
Ottieni il libro
Taglio & Forma
Casi Clinici

Strumenti sonici, soluzioni innovative per l’operatività clinica: video integrale della relazione del Dr. Emanuele Ruga al Congresso 2021

Caso clinico del Dr. Andrea Pittaluga: sagomatura con precurvatura del Procodile Q

Strumenti sonici: video integrale della relazione del Dr. Emanuele Ruga al Congresso 2022 della Komet Academy

Caso clinico del Dr. Andrea Pittaluga: ritrattamento dell’elemento 4.7 a seguito di frattura

Casi clinici di Endodonzia del Dr. Alessandro Fava

Due webinar di endodonzia a cura del Dr. Fava

Case report del Dr. A.Fava: ritrattamento del 44 e sagomatura con Procodile

Webinar di endodonzia del Dr. Giuseppe Squeo

Il Dr. Giovanni Marzari spiega come rimuovere un perno in fibra con una punta sonica SF68

Caso clinico del Dr. Fava: ritrattamento endodontico per via ortograda

Komet Digital Pills, la pillola del Dr. Alessandro Fava su un caso clinico complesso di endodonzia

Komet Academy Digital Pills, pillole per gli odontoiatri #restatiacasa

Caso clinico del Dr. Niels Niemann di Monaco, pubblicato su Endodontie Journal

Caso clinico del Dr.Squeo: ritrattamento ortogrado con files Endo ReStart

Ritrattamenti endodontici: rimuovere guttaperca associata a carrier in plastica

Case report del Dr. A.Fava: ritrattamento e ricostruzione preprotesica utilizzando perni

Caso clinico di Endo & Resto del Dr.Alessandro Fava

Caso Clinico del Dr.Giuseppe Squeo su pulpite irreversibile di un primo molare inferiore

Caso clinico del Dr.Alessandro Fava su trattamento endodontico

Caso clinico del Dr.Alessandro Fava sulla rimozione di un file danneggiato e sul successivo trattamento endodontico