31 Luglio 2017

SF30, SF58, SF856, SF878K: punte soniche per una odontoiatria sempre più conservativa

Le punte soniche Micro servono a preparare cavità interprossimali in modo molto conservativo, mentre la punta Bevel serve, come dice il nome inglese, a smussare i margini della cavità, non solo in casi di difficile accesso, ma in tutti quei casi in cui è necessario un bisello uniforme, difficilmente ottenibile con i soli strumenti rotanti.

Komet ha reso quindi disponibili le seguenti nuove punte soniche:
SF 30M diametro 016 (anche con attacco quick)
SF 30M diametro 024 (anche con attacco quick)
SF 58M diametro 027 (anche con attacco quick)
SF 856 diametro 018
SF 878K diametro 018

Ecco più in dettaglio le novità introdotte da ciascuna punta:

Le punte SF30, le cosiddette “mezze palline” nella versione Mesiale e Distale e nei diametri 016 e 024, consentono di eseguire una odontoiatria sempre più conservativa quando si lavora su cavità prossimali. L’impiego degli strumenti rotanti potrebbe causare l’asportazione non voluta o indesiderata di sostanza sana dai denti prossimali. La diamantatura presente solo su di un lato e una visibilità che solo le punte soniche possono garantire, permettono una lavorazione controllata, impensabile con gli strumenti rotanti tradizionali. Con le punte SF 30 si evita l’asportazione accidentale di sostanza sana, soprattutto quando si lavora nei settori posteriori, spesso di difficile accesso.

Le punte SF 58 M/D sono pensate per bisellare i margini di smalto a 45°, in modo da incrementare l’adesione delle ricostruzioni in composito. La bisellatura dello smalto infatti aumenta la superficie utile mordenzabile per la tecnica adesiva. La punta sonica SF 58 consente una lavorazione estremamente precisa e pulita dello smusso, a tutto vantaggio della tenuta successiva del composito.
Le SF 30 e SF 58 costituiscono un’accoppiata sinergica: le mezze palline infatti sono pensate per la preparazione della cavità, mentre la punta di bisellatura è indicata per lo smusso periferico dei bordi cavitari stessi.

Le punte SF 856 e SF 878K servono per il ritocco di precisione di preparazioni protesiche a spalla arrotondata o deep chamfer (SF 856) e a chamfer classico (SF 878K). Tali punte arricchiscono la gamma delle punte soniche per le preparazione protesica realizzata su di una linea, finora appannaggio quasi esclusivo delle punte a chamfer modificato sec. Dr.Massironi.

Condividi la notizia

Lascia un commento


NEWSLETTER ISCRIVITI
Casi Clinici

La riabilitazione di un elemento con un intarsio in disilicato

Il Dr. Stefano Lombardo illustra il protocollo clinico denominato B.O.P.T.

Il Dr. Fabio Scutellà mostra passo dopo passo il Simplified Prosthetic Protocol

Il Dr Mario Semenza mostra come realizzare una preparazione protesica per onlay adesivi

Komet Digital Pills, due pillole del Dr. Stefano Lombardo sulla preparazione verticale B.O.P.T.

Komet Digital Pills, la pillola del Dr. Stefano Lombardo sulla preparazione orizzontale con chamfer

Komet Digital Pills, la pillola del Dr. Fabio Scutellà sulla presa di impronta finale in un caso di protesi

Komet Academy Digital Pills, pillole per gli odontoiatri #restatiacasa

Caso clinico del Dr. Ugo Macca: moncone rivestito con corona in disilicato di litio

I consigli del Dr.Claudio de Vito per la protesi digitale

Clinical steps in vertical slot procedure: a case report by Dr. Giovanni Sammarco

Caso clinico del Prof. Guido Pasquantonio: rifinitura della preparazione orizzontale con punte a vibrazione sonica e con lime DF1

Il Digital Prosthetic Essential Kit del Dr. Claudio De Vito per le protesi metal free

Caso clinico del Dr. Ugo Macca: correzione estetica con faccette in ceramica di un sorriso discromico

Caso clinico del Dr. Luca Tacchini su sostituzione di un restauro incongruo

Indicazioni del Dr. Fabio Scutellà sull’utilizzo di strumenti adeguati per migliorare il timing nella rilevazione dell’impronta definitiva in protesi

Caso clinico del Dr.Giovanni Sammarco su trattamento dei solchi occlusali con punta sonica SF849

Caso Clinico del Dr.Daniele Cardaropoli su allungamento di corona clinica per ripristino dello spazio protesico su un primo molare inferiore

Caso clinico del Prof. Daniel Edelhoff sulla preparazione dell’onlay occlusale con il Set 4665

Caso clinico sulla preparazione delle faccette