3 Luglio 2020

Lucidatura in due passaggi dello zirconio e dei compositi con ruotine a spirale

All’interno della propria ampia gamma di gommini, Komet ha creato delle ruotine che presentano un’innovativa forma a “spirale”, molto efficaci per la lucidatura in due passaggi.
Presentate a IDS 2019, le ruotine 94019C.104.200 (primo step) e 94019F.104.200 (secondo step) sono gommini a spirale per la lucidatura in due passaggi dello zirconio e delle ceramiche dure integrali. Sono disponibili anche all’interno del Kit 4617B (vedi foto in galleria).
In sintesi le loro caratteristiche salienti sono:

  • Gommini adatti a tutti i tipi di restauri ceramici, anche ZrO2
  • Legante poliuretanico impregnato di grani di diamante
  • Diametro Ø 200 mm
  • Lunga durata utile
  • Lavorano su tutte le superfici: interdentali, vestibolari, punti di contatto e parzialmente anche sulle occlusioni
  • Velocità raccomandata: 6.000 min-1

Le spirali hanno una singola fila di “pinne” sottili abrasive che consentono di aderire a qualsiasi forma durante tutta la loro vita utile.
Per assicurare una buona longevità allo strumento di lucidatura, le estremità delle “pinne” sono allargate: in questo modo il gommino consente di eseguire più lavoro prima di consumarsi.
Il profilo delle “pinne” è curvo per adattarsi meglio alla morfologia dei denti e adattarsi alle diverse durezze dei materiali compositi presenti sul mercato.
Per riassumere: queste ruotine per lucidatura hanno una geometria innovativa che dà garanzia sia sulla longevità e sia sulla versatilità di utilizzo.

La lucidatura non è solo una procedura puramente estetica, infatti è sicuramente utile anche da un punto di vista clinico, perché è evidente che più la superficie viene levigata e minore è il rischio che si accumulino placche. Una superficie levigata migliora inoltre la prospettiva a lungo termine del restauro. Una superficie levigata che i pazienti possono percepire ed apprezzare. Questo è il motivo per cui al giorno d’oggi quasi tutti gli odontoiatri utilizzano strumenti per la lucidatura ad alte prestazioni per la finitura superficiale delle loro otturazioni. Komet rende l’attività di lucidatura estremamente facile, con procedure sicure ed efficaci che richiedono due sole fasi.

Le ruotine abrasive 94028M.204.130 (primo step) e 94028F.204.130 (secondo step) sono i gommini a spirale per la lucidatura in due passaggi del composito contenuti nel Set 4669.

“La ruotina abrasiva a spirale Komet ha cambiato tutto nel mio studio. Precedentemente per ottenere la lucentezza desiderata in tutti i settori dei miei restauri in composito dovevo utilizzare gommini a forma di coppa e di fiamma con due differenti grane. La ruotina di lucidatura Komet si adatta così bene all’anatomia che mi permette di adoperarla per lucidare sia le superfici occlusali che le superfici interprossimali. In questa maniera posso dimezzare i tempi ed il numero di strumenti che necessito per la lucidatura. Inoltre, il risultato della lucidatura è nettamente superiore rispetto a quello che ottenevo con i miei vecchi gommini”

Testimonianza di A. McCray Jones III, D.D.S., PA, Washington, NC.

Vantaggi delle ruotine a spirale per la lucidatura:

  • raggiungono tutte le superfici
  • flessibili
  • sottili
  • progettate per una lunga durata operativa.

Qui sotto è possibile scaricare il PDF delle schede tecniche dei gommini per lucidatura in due passaggi.

Condividi la notizia

Lascia un commento


NEWSLETTER ISCRIVITI
Casi Clinici

Caso clinico del Prof. Guido Pasquantonio: rifinitura della preparazione verticale con lime DF1

Caso clinico del Dr. Giovanni Sammarco: la tecnica restaurativa “slot orizzontale”

Caso clinico del Dr. Mario Semenza: procedura clinica di monconizzazione

Caso clinico del Dr. Mauro Libertucci: trattamento di una lesione cariosa della parete distale di un premolare superiore

La riabilitazione di un elemento con un intarsio in disilicato

Il Dr. Stefano Lombardo illustra il protocollo clinico denominato B.O.P.T.

Il Dr. Fabio Scutellà mostra passo dopo passo il Simplified Prosthetic Protocol

Il Dr Mario Semenza mostra come realizzare una preparazione protesica per onlay adesivi

Komet Digital Pills, due pillole del Dr. Stefano Lombardo sulla preparazione verticale B.O.P.T.

Komet Digital Pills, la pillola del Dr. Stefano Lombardo sulla preparazione orizzontale con chamfer

Komet Digital Pills, la pillola del Dr. Fabio Scutellà sulla presa di impronta finale in un caso di protesi

Komet Academy Digital Pills, pillole per gli odontoiatri #restatiacasa

Caso clinico del Dr. Ugo Macca: moncone rivestito con corona in disilicato di litio

I consigli del Dr.Claudio de Vito per la protesi digitale

Clinical steps in vertical slot procedure: a case report by Dr. Giovanni Sammarco

Caso clinico del Prof. Guido Pasquantonio: rifinitura della preparazione orizzontale con punte a vibrazione sonica e con lime DF1

Il Digital Prosthetic Essential Kit del Dr. Claudio De Vito per le protesi metal free

Caso clinico del Dr. Ugo Macca: correzione estetica con faccette in ceramica di un sorriso discromico

Indicazioni del Dr. Fabio Scutellà sull’utilizzo di strumenti adeguati per migliorare il timing nella rilevazione dell’impronta definitiva in protesi

Caso clinico del Dr. Luca Tacchini su sostituzione di un restauro incongruo