1 Ottobre 2018

Caso Clinico del Dr. Claudio De Vito su inlay in composito con sistematica Cad-Cam

Ringraziamo il Dr.Claudio De Vito di Sorrento per il seguente caso clinico (qui sotto sono visibili in galleria le foto relative al caso).

Il Dr.Claudio De Vito è membro della Komet Academy, la comunità scientifica composta da odontoiatri esperti coordinati dal Prof. Massimo Gagliani dell’Università di Milano, ed è l’ideatore del Set 4685 “Digital Prosthetic Essential Kit”.

CASO CLINICO: Inlay in composito con sistematica Cad-Cam

Susanna, paziente di 45 anni, buone condizioni di salute generale e di igiene orale. La paziente ha un vecchio restauro in amalgama, ormai incongruo, in regione 2.6. Si decide di sostituirlo, in un’unica seduta, con un inlay in composito realizzato attraverso la sistematica CEREC.

Dopo aver rimosso il vecchio restauro, si prepara la cavità prossimale utilizzando la fresa 6847KRD.314.016 e quella principale con la 845KRD.314.025. È da notare come le frese presentino degli indicatori di profondità molto utili per determinare la corretta dimensione delle cavità. Questo rappresenta un parametro fondamentale nella scelta del materiale utilizzato per il restauro.

Le due cavità vengono poi rifinite con le 8847KR.314.016 e la 8845KR.314.025. Si procede con la scansione della cavità e la progettazione del restauro. Per questo caso è stato utilizzato un blocchetto di Ivoclar Tetric in composito.

Il restauro fresato presenta un peduncolo che viene tagliato con una fresa H375R.314.012. È una fresa multilame in carburo di tungsteno, scelta perché con questa caratteristica non si “impasta” nel taglio del materiale a matrice resinosa.

L’anatomia occlusale viene esaltata con un’altra multilame: la H97A.314.012. Il restauro viene quindi caratterizzato e lucidato con i gommini 94028M.204.130 e 94028F.204.130.

La cementazione viene eseguita con Ivoclar Variolink neutral polimerizzato con lampada Ivoclar Bluephase.

Qui sotto è possibile scaricare i PDF delle schede tecniche degli strumenti utilizzati in questo caso clinico.

Condividi la notizia

Lascia un commento


NEWSLETTER ISCRIVITI
Casi Clinici

Caso clinico del Prof. Guido Pasquantonio: rifinitura della preparazione verticale con lime DF1

Caso clinico del Dr. Mario Semenza: procedura clinica di monconizzazione

La riabilitazione di un elemento con un intarsio in disilicato

Il Dr. Stefano Lombardo illustra il protocollo clinico denominato B.O.P.T.

Il Dr. Fabio Scutellà mostra passo dopo passo il Simplified Prosthetic Protocol

Il Dr Mario Semenza mostra come realizzare una preparazione protesica per onlay adesivi

Komet Digital Pills, due pillole del Dr. Stefano Lombardo sulla preparazione verticale B.O.P.T.

Komet Digital Pills, la pillola del Dr. Stefano Lombardo sulla preparazione orizzontale con chamfer

Komet Digital Pills, la pillola del Dr. Fabio Scutellà sulla presa di impronta finale in un caso di protesi

Komet Academy Digital Pills, pillole per gli odontoiatri #restatiacasa

Caso clinico del Dr. Ugo Macca: moncone rivestito con corona in disilicato di litio

I consigli del Dr.Claudio de Vito per la protesi digitale

Caso clinico del Prof. Guido Pasquantonio: rifinitura della preparazione orizzontale con punte a vibrazione sonica e con lime DF1

Il Digital Prosthetic Essential Kit del Dr. Claudio De Vito per le protesi metal free

Caso clinico del Dr. Ugo Macca: correzione estetica con faccette in ceramica di un sorriso discromico

Indicazioni del Dr. Fabio Scutellà sull’utilizzo di strumenti adeguati per migliorare il timing nella rilevazione dell’impronta definitiva in protesi

Caso Clinico del Dr.Daniele Cardaropoli su allungamento di corona clinica per ripristino dello spazio protesico su un primo molare inferiore

Caso clinico del Prof. Daniel Edelhoff sulla preparazione dell’onlay occlusale con il Set 4665

Caso clinico sulla preparazione delle faccette

Caso Clinico del Dr. Claudio De Vito su inlay in composito con sistematica Cad-Cam