Commenti 0

Nuova tagliacorone H4NP per separare i metalli in tempi rapidi con bassi rischi di rottura

Komet ha presentato a IDS 2019 la nuova tagliacorone H4NP per la rimozione dei metalli non pregiati, attirando l’attenzione di molti odontoiatri. Grazie alla sua lunghezza di taglio, la H4NP infatti può essere utilizzata su tutte le superfici vestibolari e occlusali. Komet ha sviluppato la H4NP per poter offrire una fresa tagliacorone performante sulle leghe vili.

Il punto di partenza per lo sviluppo della nuova tagliacorone H4NP è stata la fresa H856G, nota fra gli operatori per la facilità e la rapidità di rettifica degli abutment in titanio. In seguito a varie indagini presso gli odontoiatri, si è deciso di mantenere di massima le caratteristiche dell’H856G efficace per la lavorazione intraorale del titanio, ma con una lama passante in testa e con una parte operativa ridotta per ridurre il rischio di rottura. Per evitare confusioni si è pensato infine ad un rivestimento giallo in TiN e all’anello nero.

La H4NP è attualmente la tagliacorone con il diametro più spesso del mercato, con una parte lavorante relativamente lunga dotata di dentatura tacchettata molto affilata ottenuta con tagli trasversali. Presenta inoltre ampie taglienti che facilitano l’evacuazione del truciolo. Queste caratteristiche aumentano la capacità di asportazione come dimostrano le elevate velocità di taglio raggiungibili con la H4NP. La dentatura tacchettata presente sulle lame inclinate previene l’incagliamento nel materiale della corona e quindi la H4NP tende a usurare meno il manipolo.

La durata utile dell’H4NP è migliore rispetto alle tagliacorone a dentatura semplice non tacchettata. Le foto evidenziano questo vantaggio, nel confronto con la tagliacorone Tri Hawk Talon (vedi foto in alto).

La H4NP è molto tagliente e alcune leghe possono trasmettere la sensazione di “saltellamento” durante il taglio delle corone, provocando spiacevoli vibrazioni per il paziente. Per ridurre le vibrazioni si consiglia di ridurre la velocità a 120.000 / 80.000 / 60.000 min -1: le velocità più basse riducono infatti questo fenomeno su tutte le tagliacorone.

La H4NP esegue ampi tagli causati dalla parte di lavoro più spessa, proprio questa caratteristica è la ragione della maggiore velocità di taglio. Inoltre le leve togliacorone non funzionano bene sui tagli sottili, perché i bordi di taglio sono inclinati e la leva potrebbe scivolare più facilmente.

Ecco alcuni consigli su questo tema forniti da alcuni odontoiatri esperti:

“In caso di difficoltà, procedo con una separazione occlusale perpendicolare al primo taglio in modo da poter raddoppiare l’apertura” (Dr. Ramspott, Bestwig).

“Sui ponti sottili, è più difficile iniziare a fare leva con gli strumenti manuali – a questo punto incido anche la superficie occlusale per cui riesco ad esercitare abbastanza forza materiale per azionare la leva. La larghezza del taglio non disturba affatto” (Dr. Gorgolewski, Lüneburg).

“Uso sempre la H4NP da cervicale a occlusale come fosse una sega – quindi posso procedere con circospezione, soprattutto se non so quale sia lo spessore effettivo delle pareti di metallo e la forma della preparazione” (Dr. Gorgolewski, Lüneburg).

“La mia tagliacorone funziona perfettamente anche con tagli più ampi” (Dr. Rinke, Hanau).

La tagliacorone H4NP è contenuta nel Set 4687, denominato “Dentastic five”, che propone in un unico kit ben ordinato cinque differenti strumenti specialistici che permettono di separare e rimuovere praticamente tutti i tipi di materiali impiegati per i restauri dentali.

Qui sotto è possibile scaricare il PDF della scheda tecnica del Set 4687.

  • H4NP_Rimozione della corona

    H4NP_Rimozione della corona

  • H4NP Caratteristiche

    H4NP Caratteristiche

  • H4NP modalità operative

    H4NP modalità operative

  • Tagliacorone Komet

    Tagliacorone Komet

  • Set 4687 Dentastic Five tagliacorone

    Set 4687 Dentastic Five tagliacorone

Condividi la notizia

Commenti

Commento