Commenti 0
Nuove diamantate a chamfer modificato per posteriori

Le nuove diamantate “Short” a Chamfer Modificato ideate dal Dr. Domenico Massironi

Le nuove diamantate “Short” a Chamfer Modificato di forma cilindrica art. S6977 e 8977, ideate dal Dr. Domenico Massironi per facilitare la lavorazione in tutti i settori della bocca, rappresentano un’evoluzione rispetto alla versione “Long”.

Le nuove diamantate “Short” a Chamfer Modificato di forma cilindrica art. S6977 e 8977 si contraddistinguono per le seguenti caratteristiche:
altezza della parte operativa diamantata di 6 mm
2 diametri: 012 e 014
2 granulometrie:
– per preparazione: grana grossa in Serie S
– per finitura: grana fine
La prima caratteristica, cioè la parte operativa di 6 mm di altezza, invece dei 9 mm della versione tradizionale, presenta molteplici vantaggi clinico-operativi:
– ridotta lunghezza globale dello strumento
migliore maneggevolezza sui posteriori, ma, come si potrà vedere dal video seguente, anche sugli anteriori
– maggiore resistenza all’usura e alla rottura, in particolar modo per il diametro 012, statisticamente sempre più utilizzato nella preparazione conservativa di monconi protesici.
Il motivo per cui le diamantate “Short” a Chamfer Modificato art. S6977 314 012 e 014 di 6 mm sono resistenti e longeve sta soprattutto nel minor braccio di leva rispetto alla versione Long di 9 mm, per es. art 2979 314 012.
La seconda caratteristica riguarda la scelta dei diametri degli strumenti. I diametri 012 e 014 sono di fatto sempre più utilizzati in quasi tutte le tecniche di preparazione protesica.
– i nuovi materiali di ricostruzione coronale (per es. Disilicato e ZrO2) consentono preparazioni decisamente minimali
– il tutto si riflette sui diametri sempre più sottili degli strumenti di monconizzazione
– come è noto, gli strumenti diamantati di asportazione e finitura devono essere utilizzati sull’elemento dentario per la metà del loro asse lungo, per cui gli spazi protesici prodotti dalle diamantate Short a Chamfer Modificato sono rispettivamente di 0,6 mm e 0,7 mm
La terza caratteristica riguarda la scelta delle granulometrie.
– La scelta della Serie S – codice colore: anello verde e gambo dorato – per la fase di asportazione rappresenta un’innovazione importante in quanto adottando la Serie S si ottiene un incremento della capacità abrasiva senza dover ricorrere a granulometrie esageratamente aggressive che rilascerebbero superfici molto ruvide, per la cui rifinitura sarebbero necessari tempi più lunghi
– Nelle diamantate Serie S i grani di diamante vengono applicati sul supporto metallico della parte operativa strutturata a facce sporgenti e rientranti. Nelle diamantate tradizionali invece il supporto metallico da diamantare è completamente liscio.
– Il risultato della Serie S è un’asportazione mediamente superiore del 15% rispetto a quella ottenibile dalle diamantate tradizionali a grana grossa a 125 µm
– Con le diamantate a grana fine art. 8977 314 012 e 014 a 46 µm si rifiniscono le superfici preparate dalle S6977
Per il riposizionamento preciso del margine protesico l’utilizzo delle punte soniche a Chamfer Modificato sec. il Dr. Massironi art. SF979 Ø 012 e Ø 014 è fortemente consigliato. Con le punte soniche infatti è possibile ritoccare il margine preparato senza danneggiare e far sanguinare i tessuti molli circostanti; il tutto in condizioni di ottima visibilità, grazie al gambo delle punte soniche.
Con gli strumenti rotanti infatti, la testina della turbina o dell’anello rosso interferisce sulla visuale, costringendo l’operatore a interrompere più volte il lavoro per osservare con attenzione il campo operatorio. Soprattutto chi lavora al microscopio conosce lo stress delle continue interruzioni e messe a fuoco.
Un’avvertenza molto importante riguarda la pressione operativa da esercitare sugli strumenti rotanti e/o oscillanti nei diametri sottili Ø 012 e Ø 014.
Quanto più sottile è un diametro, tanto meno pressione dovrebbe essere esercitata!
Gli strumenti con diametri sottili e parti operative lunghe richiedono più delicatezza nell’impiego, una pressione di esercizio minimale e un numero di giri controllato.
– La pressione operativa non deve mai superare 1 N, vale a dire la pura pressione di contatto, come quella che si esercita scrivendo con una stilografica,
– mentre il numero di giri deve situarsi di poco al di sopra dei 100.000 giri al minuto, ottenibili soltanto tramite manipolo moltiplicatore anello rosso.
Presto sarà disponibile il Kit TD 3256 – diamantate Short a Chamfer Modificato – pensato per fornire la dotazione minima di strumenti per l’uso quotidiano.
3 x S6977 314 012 Serie S
3 x S6977 314 014 Serie S
2 x 8977 314 012 grana fine
2 x 8977 314 014 grana fine.

  • Nuove diamantate a chamfer modificato

    Nuove diamantate a chamfer modificato

Allegati Download PUNTE SONICHE SONICLINE download pdf
Condividi la notizia

Commenti

Commento